Massivivid

Massivivid was a Christian band founded by Wally Shaw and Mark Nash. Their sound was based in industrial rock and electronic pop, but with a hard edge and intensity similar to that of Nine Inch Nails or The Smashing Pumpkins. Massivivid was founded as a live side project to Deitiphobia. They released BrightBlur to critical acclaim, garnering a Dove Award.

The band was born in 1996 as a project of Michael Knott’s record label Ear Candy. They produced an EP that year and held their first show at the 1997 Cornerstone Festival.

After producing a demo for the label they were picked up by Tattoo Records and produced their first album how do you tenderise steak, BrightBlur. The name of the album refers to a line in C water bottles for sale. S. Lewis’s Letters to Malcolm where Lewis describes God as a “bright blur becoming brighter and blurier [sic]”. Several other Lewis references appear on the album: to The Space Trilogy in “Deep Heaven”, and quotes from Mere Christianity in “Unmade”. Lyrically BrightBlur is centered on the struggles faced by humanity, specifically the contrasts that technology introduces to society. The album propelled Massivivid to take the 1998 Dove Award for “Hard Music Album.”

The band toured heavily throughout 1999. The follow-up record, Dressed To The Nines.. elastic running belt.Armed To The Teeth, was released in 2002 on Accidental Sirens, an indie label partially owned by Allan Aguirre of Scaterd Few. A review in HM Magazine was heavily critical of the album, stating that its “fuzz-tone guitar based electro industrial” sound had at best the quality of a demo.

Reimlingen

Reimlingen – miejscowość i gmina w Niemczech elastic running belt, w kraju związkowym Bawaria stainless steel meat tenderizer, w rejencji Szwabia, w regionie Augsburg, w powiecie Donau-Ries, wchodzi w skład wspólnoty administracyjnej Ries. Leży około 22 km na północny zachód od Donauwörth, przy drodze B25 leak proof water bottle.

Wójtem gminy jest Josef Lutz, poprzednio urząd ten obejmował Lorenz Hurler, rada gminy składa się z 12 osób.

W gminie znajduje się przedszkole (75 miejsc) oraz szkoła (5 nauczycieli, 102 uczniów).

Alerheim • Amerdingen • Deiningen • Ederheim • Forheim • Hohenaltheim • Mönchsdeggingen • Reimlingen • Wechingen

Donauwörth • Harburg (Schwaben) • Monheim • Nördlingen • Oettingen in Bayern • Rain • Wemding

Kaisheim • Wallerstein

Alerheim • Amerdingen • Asbach-Bäumenheim • Auhausen • Buchdorf • Daiting • Deiningen • Ederheim • Ehingen am Ries • Forheim • Fremdingen • Fünfstetten • Genderkingen • Hainsfarth • Hohenaltheim • Holzheim • Huisheim • Maihingen • Marktoffingen • Marxheim • Megesheim • Mertingen • Mönchsdeggingen • Möttingen • Munningen • Münster • Niederschönenfeld • Oberndorf am Lech • Otting • Reimlingen • Rögling • Tagmersheim • Tapfheim • Wechingen • Wolferstadt

Dornstadt-Linkersbaindt • Esterholz

Monheim • Oettingen in Bayern • Rain • Ries • Wallerstein • Wemding

Cosimo De Giorgi

Cosimo De Giorgi o Arcangelo Cosimo De Giorgi (Lizzanello, 9 febbraio 1842 – Lecce, 22 dicembre 1922) è stato uno scienziato italiano.

I suoi primi studi li compì a Martano, il paese materno, per poi proseguirli a Lecce presso il Real Collegio dei Gesuiti. Terminati gli studi ginnasiali si trasferì, con un rocambolesco viaggio (otto giorni per il solo tratto Lecce-Napoli), a Pisa, dove si iscrisse alla Facoltà di Medicina della locale università, nel solco della tradizione familiare. Lì, il 14 giugno 1864, conseguì la laurea in medicina. Si iscrisse quindi all’Istituto Superiore di Firenze per specializzarsi in Medicina nel 1865 ed in Chirurgia l’anno dopo.
Intanto, nell’intenzione di continuare gli studi all’estero, aveva appreso l’inglese, il francese e il tedesco. Ma la prospettiva sfumò presto per una tragedia familiare: nel 1867 morì di colera il padre, insieme a due zii. De Giorgi fu costretto a fare rientro a Lizzanello. Intraprese quindi la professione medica stabilendosi a Lecce con la madre e i due fratelli.

Nel corso della sua vita affiancò, alla professione di medico, quella di insegnante presso la Scuola Tecnico-Normale di Lecce (dal 1870) e presso l’Educatorio Femminile (dal 1875). Ma a queste egli aggiunse un’intensa attività di ricerca e di studio che, riflettendo in pieno l’ampiezza dei suoi interessi culturali, abbracciò campi vastissimi ed eterogenei: paleontologia knee socks wholesale, paletnologia, archeologia, geografia, idrografia, meteorologia, geologia, sismologia, agricoltura, igiene.

A lui si deve la fondazione, nel 1872, dell’Osservatorio Meteorologico di Lecce, le cui osservazioni iniziarono il 1º dicembre 1874. Ottenuti elastic running belt, nel 1876 altri 24 pluviometri, allestì, a sostegno di tale attività, la Rete Termopluviometrica Salentina, un’efficiente rete di monitoraggio che, nel 1877, attraverso una trentina di stazioni, estendeva le osservazioni a tutta la provincia.

L’attività di raccolta dei dati proseguì fino alla morte del fondatore ed in maniera continua, se si eccettuano alcune lacune durante la parentesi bellico. Furono pubblicati nel Bollettino Municipale (fino al 1900) e, successivamente nella Rivista Meteorica Annua.
Essi sono attualmente oggetto di attenzione e di recupero da parte dell’Università di Lecce, per un loro possibile utilizzo nell’ambito dello studio storico del clima locale nel corso di progetti di ricerca sulle modificazioni climatiche indotte dall’attività umana.

Nel 1877 ebbe l’incarico, dal Direttore del R. Comitato Geologico P. Zezi, di portare a termine uno studio geologico sulla Basilicata e sulla provincia di Lecce water belt for running, i cui esiti pubblicò in due carte geologiche del 1879 e del 1880.

Cosimo De Giorgi fu inoltre l’ideatore di un modello di sismografo che porta il suo nome.

Questi lavori gli valsero, nel 1880, la nomina a Cavaliere della Corona d’Italia, dietro proposta del Ministero dell’Agricoltura.

Fu socio del Comizio Agrario di Lecce.

Ideò e realizzò, presso l’Istituto Tecnico “O. G. Costa” di Lecce, un Gabinetto di Storia Naturale.

Nel 1880, al primo congresso dell’Associazione Meteorica Italiana, ne viene nominato vicepresidente.

Nel 1881, su incarico del Regio Corpo delle Miniere, effettua l’esplorazione geologica dei distretti di Campagna e Vallo della Lucania e realizza la prima carta Mineraria della Provincia di Lecce.

Fu in stretta amicizia con lo studioso d’arte salentino Pietro Cavoti, alla morte del quale Cosimo De Giorgi si adoperò attivamente affinché l’opera dell’amico non andasse dispersa. Grazie a lui essa è stata interamente conferita in un apposito fondo conservato presso il Museo Civico di Galatina intitolato all’artista.

I suoi interessi archeologici lo condussero alla scoperta dell’Anfiteatro Romano, nel centro della città di Lecce, riportato alla luce grazie alla sua iniziativa e dichiarato Monumento Nazionale.

Nel 1880 gli fu conferito il titolo di Cavaliere della Corona d’Italia.

Nel 1898, su proposta di Padre Francesco Denza, fu nominato socio dell’Accademia Pontificia dei Nuovi Lincei.

Fu vicepresidente dell’Associazione Meteorica Italiana.

A lui è dedicato il Liceo Scientifico Statale di Lecce.

Il comune di Lizzanello gli ha dedicato la Scuola Media Statale e la strada nella quale ebbe i natali.

L’incessante lavoro di ricerca ha dato origine ad una sterminata serie di scritti e pubblicazioni conferite poi nel Fondo de Giorgi presso la Biblioteca Provinciale di Lecce N. Bernardini.

Una bibliografia delle opere che lo costituiscono è stata pubblicata in:

Alcune delle sue opere sono state oggetto di recente ripubblicazione:

I carteggi che hanno visto protagonista Cosimo De Giorgi:

Ulteriori opere (abbozzo):

Altri progetti